• CITY BRANDING, tra Architettura e Marketing
  • CITY BRANDING, tra Architettura e Marketing
  • CITY BRANDING, tra Architettura e Marketing
  • CITY BRANDING, tra Architettura e Marketing
  • CITY BRANDING, tra Architettura e Marketing
  • CITY BRANDING, tra Architettura e Marketing

CITY BRANDING, tra Architettura e Marketing

20 August 2013

Caso n°1: BILBAO

La città basca si è infatti caratterizzata per aver assimilato efficacemente tutte le dinamiche di globalizzazione urbana
e di superamento dei convenzionali confini di governo e funzione.

Bilbao ha creato un’ efficace effetto di recupero urbano, rivitalizzazione economica, dando vita ad
una nuova forma di definizione e stratificazione sociale integrandola nelle nuove dinamiche globali di sviluppo, assai lontana dall’immobilismo del suo tradizionale contesto politico locale.

Si passa dalla dissoluzione della tradizionale catena produttiva di stampo “fordista”, ad un’emancipazione ed infine al predominio dell’economia dei servizi e del settore terziario sui più tradizionali serbatoi economici
dell’agricoltura e – soprattutto – dell’industria pesante.

Da un punto di vista  urbanistico, si è posto il problema del degrado, come simbolo e catalizzatore di povertà economica e sociale, da superare attraverso una rivalutazione territoriale che fosse in grado di trascinare la crescita economica .

Famosi architetti sono stati attirati con bandi per stravolgere il tessuto urbano. In vent’anni le scelte ottimistiche di trasformare la ex zona portuale in una cinta verde, di costruire una metropolitana bella ma soprattutto efficiente che collega il mare al centro, il terminal dell’aeroporto, la biblioteca, il polo universitario e di attirare un’istituzione come il Gugghenheim hanno trasformato la piccola città in una meta turistica che ormai è nell’immaginario collettivo.

Queste infrastrutture funzionali e di interesse culturale non sono semplicemente una forma di richiamo, ma sono state pensate per essere il collante fra il quartiere vecchio e la zona dei palazzi istituzionali. Il successo della città non sarebbe stato tale se si trattasse di cattedrali nel deserto, è grazie alla capacità di valorizzare le offerte della cultura, dei paesaggi e della gastronomia locale che Bilbao è risorta.

City Branding e marketing non sono sinonimi: il marketing è una parte integrante di un progetto strategico più ampio; che a Bilbao è stato gestito da  società pubblica con partecipazioni private.



Comments ( 0 )

Leave a Comment

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>